Il sistema HotVac permette di

• estrarre completamente l’acqua assorbita dalle carene interessate da osmosi.

• rimuovere acidi, glicoli ed altri composti organici che provocano corrosione, indebolimento del legame tra fibre di vetro e resina, de-laminazione e bolle osmotiche.

 

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA HOTVAC

L’applicazione di un riscaldo controllato combinato a condizioni di alto vuoto direttamente sulla superficie della carena delle imbarcazioni, provoca una drastica riduzione delle temperature di vaporizzazione dell’umidità e degli altri composti nocivi da rimuovere in profondità dal corpo del laminato di una carena in vetroresina (v. grafico). Questo consente di ottenere un risultato durevole nel tempo. I prodotti residui derivanti dalla decomposizione di resina poliestere e leganti polivinilacetati nella carena vengono legati al composito dai glicoli liberi. Nelle condizioni di processo HotVac, essi si spostano in superficie a causa di un processo di diffusione attivato prima della loro conseguente vaporizzazione. I pannelli di riscaldo HotVac vengono perfettamente attaccati alla carena dell’imbarcazione ed applicano un calore molto uniforme e controllato, con una tolleranza di ±1°C. Il vuoto elevato applicato contemporaneamente esplica tre funzioni:

• riduce le temperature di vaporizzazione di umidità ed impurezze.
• risucchia questi materiali in forma di vapore (assenza di contaminazione superficiale da pulire).
• assicura un’applicazione uniforme e profonda alla carena.

tramex
hotvac
reactive